ionontimangio vegan style
Home Approfondimenti Animali Vivi nei portachiavi della morte

 Animali Vivi Nei  Portachiavi della morte

I Portachiavi della Morte

Animali vivi nei portachiavi della morte

I Portachiavi della Morte I Portachiavi della Morte

I Portachiavi della Morte

Animali vivi nei portachiavi della morte

 

” Li ho chiamati : I Portachiavi della morte ” che altro nome dare ad una bara di plastica trasparente ripiena di un liquido tossico colorato dove vengono rinchiusi animali di ogni specie? la morte arriva rapida per soffocamento e avvelenamento.

Non ci si preoccupa in Asia di ciò che è lecito o non è quando si tratta di animali ( esseri inferiori!! da sfruttare, punire, mangiare vivi, scuoiare vivi.)…insomma un bel primato per questo popolo, ora come se non bastasse tutto ciò  nel mercato Asiatico arriva l’ultima moda :Animali vivi nei portachiavi della morte .

Se vi capita di viaggiare in Asia quest’estate, potreste imbattervi in questa triste verità.

Comparsi per la prima volta in Cina nel 2011, questi contenitori di plastica contengono degli animali vivi: pesciolini, tartarughe, salamandre, assieme ad altre specie di anfibi.

Gli animali sono immersi in un liquido colorato, le cui quantità di ossigeno e sostanza nutritive presenti ne permettono la sopravvivenza per appena alcuni giorni.

Venduti per 1,50 dollari (circa 1,36 euro), in particolare in prossimità della stazione della metro di Pechino, questi portachiavi hanno suscitato l’indignazione dei difensori degli animali

David Neale, direttore dell’associazione Animal Asia, ha spiegato alla CNN :

I Portachiavi della Morte

Animali vivi nei portachiavi della morte

La mancanza di cibo e la scarsa quantità di ossigeno contenuta nei sacchetti provocano una morte abbastanza rapida dell’animale.
Senza contare la sofferenza fisica e psicologica provata dagli animali che si battono incessantemente per scappare dall’involucro.

Nel migliore dei casi, come sottolinea il sito The Dodo, gli animali più fortunati vengono liberati da quei clienti che decidono di prendersene cura in seguito. Tuttavia, rimane improbabile che si tratti della maggioranza delle persone…

Per David Neale si tratta di una nuova sconfitta causata dall’assenza di una legislazione severa in materia di maltrattamento animale in Cina:

“Se fosse stata adottata una legislazione a protezione degli animali in Cina, questi atti di crudeltà non avrebbero luogo, e coloro che perseverano in tale comportamento potrebbero essere puniti”.

 Qui di seguito una petizione

Chiediamo alla Cina di vietare la vendita di questi portachiavi  ad oggi più di un milioni di firme.

Unisciti a noi : Per firmarla  cliccate qui.

 

Fonte

 

Responder

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.